IL SINDACO CENSURA IL DISSENSO?

Rimossi manifesti a Sesto San Giovanni

"L'amministrazione di destra a Sesto San Giovanni, dopo aver tentato di sfrattare storiche associazioni, adesso agisce per reprimere il dissenso? 
Qualcuno in queste ore sta rimuovendo e coprendo gli striscioni appesi da Auser e Aned, manifesti simbolo di una legittima e pacifica protesta. Una protesta avviata dalle molte realtà associative che hanno scoperto, loro malgrado, che l'amministrazione comunale ha deciso di mettere all'asta l'immobile dove sono ospitate con regolare contratto di affitto. Se davvero la rimozione è stata ordinata dal Sindaco, allora siamo di fronte a un gravissimo caso di censura che non possiamo tollerare. Per questo abbiamo deciso di lanciare una sfida al primo cittadino, e questa sera, alle 19, saremo davanti al Comune esponendo dei cartelli con la scritta  "Di Stefano togli anche questo" , per denunciare e fare luce su quanto sta accadendo. 
La città di Sesto San Giovanni e i sestesi non meritano di essere usati dal sindaco e dalla sua maggioranza per piccole rivalse politiche". Così in una nota la segretaria metropolitana del Pd, Silvia Roggiani, commentando gli episodi di censura che si stanno verificando in queste ore contro alcuni manifesti appesi dalle associazioni Auser e Aned a Sesto San Giovanni. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni