LA NOSTRA CITTÀ HA GIÀ DIMOSTRATO DA CHE PARTE STA

"Giù le mani da Milano e dall'Europa. Matteo Salvini e la Lega non rappresentano la nostra città, contraria a tutto ciò che loro esprimono. Se sovranismo vuol dire fare gli interessi nazionali allora Salvini ci dica perché vuole fare accordi proprio con chi come Orbán, porta avanti politiche contro la ripartizione dei migranti e quindi contro gli interessi dell'Italia. O perché la Lega a Bruxelles non ha votato a favore di nuove risorse per la formazione e l'inserimento dei giovani al lavoro? A Salvini dico che l'Europa non si cambia con gli slogan e che Milano ha già dimostrato da che parte sta, non dalla parte della Lega né del suo segretario". Così in una nota la segretaria del Pd, Silvia Roggiani

Antonella Tauro 
Ufficio stampa PD Milano

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni