MILANO E LE OLIMPIADI

Ne parlerà il PD martedì 2 luglio alle 21 al teatro Menotti

Milano ospiterà le Olimpiadi invernali del 2026. Il duo Milano-Cortina ha battuto Stoccolma-Are per 47 voti contro 34. Il patto fra le istituzioni e un forte sostegno popolare ci sono valsi l’assegnazione dei Giochi olimpici e paralimpici invernali.
È un risultato straordinario, anche merito del prestigio che la nostra città si è conquistata nel mondo, con scelte all’avanguardia e coraggiose.  Un risultato che avrà ricadute economiche importanti, quasi 3 miliardi di ricavi solo per Milano e la Lombardia, e dal punto di vista occupazionale, con 22mila occupati in più stimati. 
Queste Olimpiadi rappresentano un’occasione per proiettare Milano metropolitana in una grande dimensione internazionale e per dare nuova vita a tante aree della nostra città, come lo scalo di Porta Romana pronto a ospitare il Villaggio olimpico e Rogoredo con la nuova arena olimpica. Un’occasione che risponde a pieno agli obiettivi che la città si è data, un’opportunità per tutti e di tutti.
Di tutto questo, dei posti di lavoro e numerosi investimenti che si tradurranno in occasioni di crescita sociale per tutti, ne parleremo martedì 2 luglio, ore 21, al Teatro Menotti con  gli assessori del Comune di Milano, allo Spor  Roberta Guaineri, e all'Urbanistica  Pierfrancesco MaranLaura Coccia già deputata e campionessa paralimpica di atletica leggera,  Marco Fichera medaglia d'argento ai Giochi olimpici di Rio de Janeiro 2016. E con i capigruppo Filippo Barberis, Marco Fumagalli e Anita Pirovano.
PD MILANO

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni