ROGGIANI (PD) A SALVINI

TIPICO DELLA LEGA, DILEGUARSI QUANDO C'E' DA LAVORARE

"Matteo Salvini ha annunciato che non si candiderà alle elezioni di Milano. Tipico della Lega, presentarsi per le passerelle mediatiche e poi dileguarsi nel momento in cui è richiesto un impegno concreto e c'è da lavorare. Nessuno di noi ci sperava, visto il numero di volte che il segretario della Lega si è visto in Consiglio comunale nei 25 anni in cui è stato consigliere, ma forse il fatto di aver tappezzato la città con la sua faccia, anziché quella di Bernardo, lo lasciava presagire. Poco male, non ne sentiremo la mancanza, ma una cosa ci teniamo a dirla a Salvini: la smetta di "usare" Milano per venire a fare caciara contro il governo. A noi non interessano né le passerelle né la propaganda spicciola, andiamo avanti a incontrare e ascoltare le cittadine e i cittadini, lavorando e progettando il presente e futuro di questa città, che è la cosa più importante".
Così in una nota la segretaria metropolitana del PD Milano Silvia Roggiani risponde al segretario della Lega Matteo Salvini che stamattina ha dichiarato che non sarà capolista alle amministrative di Milano.

Antonella Tauro
Ufficio stampa PD Milano

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni