BAGNO NOTTURNO

BAGNO NOTTURNO

Lascio sullo scoglio il costume e nudo

mi tuffo sull'onda in arrivo,

nuoto con vigore sino a quando mi manca

il respiro.

Non c'è gente in acqua in quest'ora tarda

della notte, anche la spiaggia è vuota.

Le luci del lungomare si riflettono e oscillano 

sul sobbalzare dell'onda che s'infrange

sul molo in uno scintillio di gocce.

Lento ritorno allo scoglio, 

rimetto il costume. Sulla spiaggia mi vesto

rientro tra la gente.

Ci vuole un cognac prima di dormire,

di sognare... forse.

Catullo