IL DISCORSO DI CONTE DEL 01 APRILE

Il premier Conte è tornato a parlare agli italiani

Nella serata di ieri, 01 aprile, attraverso una video-conferenza ha esposto, nel suo discorso, i seguenti contenuti:

-     Il fermo di tutte le attività non essenziali e l'isolamento in casa, sono prorogati fino al 13 aprile. Ha lasciato capire, tra le righe, che il 14 aprile non riaprirà tutto...

Dipenderà dal parere del comitato tecnico scientifico;

-    Sono sospese tutte le forme di allenamento delle società sportive; idem quelle amatoriali che, tra le altre cose, erano già sospese e si erano auto-sospese come nel caso dei runner;

-      Sono vietate, e qui Conte ritorna sullo strano caso della circolare del Viminale di ieri, le passeggiate di un genitore con i figli a meno che non si tratti di portare il bambino a fare la spesa...

 

Conte è passato quindi a considerazioni più generali.

Ha detto che i morti provocati dal virus sono una "ferita che non sarà mai sanata".

Ha detto che allentare le misure, adesso, significa vanificare gli sforzi fatti finora.

Ha detto che allentare le misure avrebbe un prezzo altissimo. Sarebbe come ricominciare la lotta da zero. Non ce lo possiamo permettere.

 

Sugli impegni istituzionali, ha parlato di un prossimo decreto per dare liquidità alle aziende; ha parlato di una riunione con i capigruppo della maggioranza per parlare del provvedimento; ha parlato della riunione di settimana prossima con i leader dell'Eurogruppo ai quali chiederà che l'Europa faccia di più.


Antonella Di Vincenzo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni