IL CINEMA AL PARENTI

Dal 13 ottobre, il teatro Franco Parenti propone una rassegna di cinema: IO ROBOT, inserita nel progetto Dalla maschera al robot, col contributo di Fondazione Cariplo, raccontando le interazioni uomo-macchina, approfondisce, sulla scia dello scrittore Isaac Asimov, il senso di cosa voglia dire essere umano. I film proposti hanno tutti una tonalità psicologica che porta gli spettatori a porsi domande sui limiti e la fragilità umane.

Si parte dal cinema muto, domenica 13, alle ore 20 con “L’Uomo meccanico” del 1921 e si finisce, dopo un intervallo, il 25 novembre, con un altro muto, “Metropolis” di Fritz Lang, capolavoro di fantascienza del '27. Attraverso una panoramica di film che parlano di robot, intelligenza artificiale, cyborg, voci sintetizzate, si stimola la curiosità e si riflette su cosa siamo, cosa saremo, dove andremo.
Tra i titoli, tutti interessanti, segnaliamo lunedì 14 il grande successo, “AVATAR” di Cameron;  ìl 16 ottobre alle 19, “Io, robot” da Asimov, e alle 21, l'incompreso “Io e Caterina, di e con Alberto Sordi, e Catherine Spaak: nell’Italia degli anni ’80 l'ipotesi di un robot-gheisha nella casa del futuro; venerdì 18, alle 19 “Her” di Jonze, una storia romantica immersa nella tecnologia più avanzata, con Joacquin Phoenix, a seguire, alle 21.15, il poco noto “Generazione PROTEUS” (1977), uno dei più interessanti e ambigui racconti sulla ribellione di un super computer. Non manca un lungometraggio di animazione anche per bambini “WALL-E”, sabato 19 ottobre ore 16; alle 18 “Ghost in the shell”, con Scarlett Johanson, Juliette Binoche, Takeshi Kitano, ispirato al famoso manga giapponese di Masumune Shirow; quindi alle 20.15 “The machine”.
Fuochi d'artificio domenica 20 ottobre: alle 11 il terzo film muto, “Il Golem - Come venne al mondo”; alle 16 il cult anni '50 “Il pianeta proibito”, ispirato a “La tempesta” di Shakespeare; alle 18 il Premio Oscar per gli effetti speciali e candidato per la sceneggiatura, “Ex machina” di Alex Garland (2015),forse il film dove l’Intelligenza artificiale nella sua ampiezza di significato è meglio rappresentata; infine alle 20 un altro cult, “Blade Runner di Ridley Scott con Harrison Ford e Rutger Hauer. .

Grazia De Benedetti

Biglietteria via Pier Lombardo 14. 02 59995206; biglietteria@teatrofrancoparenti.it
Ingresso: posto unico 7 euro - 3 film: 15 euro

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni