TUTTI UGUALI GRAZIE ALLA MUSICA

L'iniziativa dell'associazione Kethane arriva alla Scala

In occasione della Giornata della Memoria che si celebrerà il 27 gennaio prossimo ci sarà uno spazio per ricordare per la prima volta anche il Porajmos lo sterminio di sinti e rom che, ancora oggi, vivono in condizione di emarginazione perché non riconosciuti dallo Stato.
Per favorire l'integrazione, soprattutto dei bambini, l'attrice e attivista rom Dijana Pavlovic ha creato l'associazione Kethane, una parola che significa “insieme”.
La sua iniziativa più importante è stata la creazione di un coro di bambini tra i 7 e i 13 anni che vivono nelle baraccopoli e che hanno così imparato a cantare o a suonare uno strumento musicale. Per accompagnarli alle prove era necessario andarli letteralmente a cercare in diversi punti della città. Il risultato di questo impegno si vedrà nel pomeriggio del 20 gennaio nel ridotto della Scala quando il coro si esibirà, insieme ai bambini del coro di Milano, con musiche di Brahms, Ravel e Bayushki Bayu. Lo scorso anno il coro si era esibito a Palazzo Marino.
Il metodo di insegnamento scelto è lo stesso usato in Sud America per i bambini di strada. Si propone di usare la musica e lo stare insieme per vincere la sensazione di essere diverso e sbagliato che spesso si associa a una vita ai margini della società.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni