Teatro a cura di Sidran Rebed: “EDIPO” DA SOFOCLE

Al Teatro Elfo Puccini sino all’8 marzo

Tutt'altro registro nella storia di un uomo che, attraverso una crudele indagine poliziesca, scopre l’evidenza della propria colpa. Ferdinando Bruni e Francesco Frongia firmano “Edipo”, da Sofocle, in scena dal 14 febbraio all'8 marzo:-Il respiro gelido e antico della tragedia ci ricorda quanta poca parte del mondo ci appartenga davvero, quanto fragili siano le nostre vite, quanto debole lo scafo che affronta le tempeste di un mare nemico. Per questo, dopo vent’anni, vogliamo tornare al mito, partiamo insieme a Sofocle in questo viaggio verso Edipo...Tre attori per tutti i personaggi, come allora, un attore (Bruni) che fa il coro, le maschere, la musica. Uno spazio di rappresentazione libero (con scena centrale e la platea a circondarla), in cui gli spettatori si vedano fra loro, lo spazio di una comunità. Partiamo alla ricerca di un linguaggio perduto, seguendo il bagliore di una stella che forse è morta migliaia di anni fa, ma la cui luce arriva ancora potente fino a noi-.

Grazia De Benedetti

ElfoPuccini - corso Buenos Aires 33 – tel.02.00.66.06.06 -www.elfo.org

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni