È l’aspirazione alla materia

Di Silvia Caratti

È l’aspirazione alla materia

di cui è fatto l’umore del tuo occhio

il segreto spugnoso tessuto delle vertebre

piegate, i piccoli reni bruni

incastrati sotto fasci muscolosi

restano silenziosi i nervi

nel buio delle tue corone

che sondo con la lingua.


È l’esposizione della materia

che cova umida e ingabbiata

che vive di vita propria e pulsa

difesa dalla spesso osso sternale

che ti vorrei spaccare amore. E entrare.