LE POESIE DEI NOSTRI PADRI

In questi ultimi decenni alcune scoperte archeologiche e acute indagini hanno potuto confermare che nel mediterraneo orientale -dall'Asia Minore con Rodi e Cipro, lungo le coste della Siria, della Fenicia e della Palestina sino all'Egitto- un complesso di civiltà, anche letteraria già dal XIV secolo A.C. che si mostrano unificate culturalmente e con il quale il mondo greco ha avuto sicuramente contatto. Ma intatta rimane la originale, solitaria e rivoluzionaria grandezza poetica di Omero di fronte a tutto ciò che quelle culture avevo prodotto.

Se quindi vogliamo parlare in termini di poesia, Omero resta e resterà il primo poeta greco.

ILIADE

   Canta, o dea, l'ira funesta di Achille figlio di Peleo,
che cagionò dolori infiniti agli Achei e molte
scagliò giù nell'Ade anime forti di eroi,
e i corpi diede in preda ai cani e agli uccelli tutti.
E si compiva il volere di Zeus, da quando
primanente si affrontarono, venuti a contesa,
l'Atride signore di guerrieri e il divino Achille.
   E qual mai dio li spinse, discordi, a contesa?
Il figlio di Latona e di Zeus: sdegnato col re,
suscitò peste maligna nel campo e perivano le genti
perché l'Atride aveva oltraggiato il sacerdote Crise.
E venne costui alle celeri navi degli Achei,
per riscattare sua figlia con doni innumerevoli;
e reggeva nelle mani le bende di Apollo lungisaettante
intorno allo scettro d'oro, e supplicava gli Achei tutti
e i due Atridi più ancora, reggitori di popoli:
" O Atridi, e voi tutti Achei dai belli schinieri,
a voi concedano gli dèi, che abitano i palati dell'Olimpo, 
di abbattere la città di Priamo e tornare felicemente in Patria.
Ma liberate mia figlia e accettate i doni,
rispettosi di Apollo lungisaettante, figlio di Zeus! "

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni