A GERUSALEMME PER NON DIMENTICARE

Forum sulla Shoah con decine di capi di stato

In occasione del 75mo anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, Gerusalemme ha ospitato il quinto Forum mondiale su Shoah e antisemitismo. Il tema proposto per questa importante ricorrenza è stato "Ricordare l'olocausto: combattere l'antisemitismo".
Al Museo di Yad Vashem si sono quindi riuniti oltre quaranta capi di stato.
Per l'Italia, il presidente Mattarella che ha ricordato l'onta delle leggi razziali e l'importanza di vigilare contro ogni forma di antisemitismo.
Non poteva mancare il riferimento all'impegno di Liliana Segre nel trasmettere questo messaggio forte alle giovani generazioni.
Dello stesso parere il presidente Putin che ha ricordato anche tutte le vittime russe, civili e militari, ingoiate dalla Seconda Guerra Mondiale.
Il presidente tedesco Steinmeier, la cui presenza è stata fortemente voluta dal suo omologo israeliano raeliano Rivlin, ha ammesso le colpe della Germania nella tragedia dell'Olocausto e si è detto preoccupato per i rigurgiti neonazisti sempre più frequenti e diffusi in Europa.
La giornata si è chiusa con l'accensione di una fiamma commemorativa da parte dei superstiti ai campi di concentramento.
Altre commemorazioni sono previste nei prossimi giorni ad Auschwitz.


Nella foto: l'interno del museo Yad Vashem a Gerusalemme

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni