AFFITTI A CANONE CONTROLLATO

Al via la sperimentazione di Regione Lombardia in 85 comuni

La giunta ha approvato nella giornata del 12 dicembre la proposta dell’assessore alle politiche sociali, abitative e disabilità Stefano Bolognini che riguarda gli affitti a canone concordato.
Il provvedimento sarà testato in 85 comuni ad alta densità abitativa e coinvolgerà famiglie con ISEE  massimo di 30.000 Euro e proprietari di uno o più immobili a uso abitativo.
Il contributo comunale coprirà 5 mensilità per ogni anno, fino a un massimo di 2.000 Euro.
A proposito di questa iniziativa Bolognini ha detto: “Con questa misura sperimentale vogliamo favorire la locazione nel mercato abitativo privato, attivando una politica di contenimento dei canoni, offrendo vantaggi economici e fiscali ai proprietari, promuovendo il consolidamento delle Agenzie per l’abitare”.
I Comuni possono presentare domanda fino al 10 febbraio 2020.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni