AFFITTI A RATE PER LOCALI E NEGOZI DI PROPRIETÀ COMUNALE

Le decisioni prese dal demanio comunale

Arrivano le rate per gli affitti di locali e negozi di proprietà del Comune relativamente al periodo Covid. Ma vediamo nel dettaglio la misura. Si tratta di una procedura particolare dell’Assessorato al Demanio che dilazionerà i pagamenti ai 972 affittuari per il periodo marzo-settembre 2020. Il provvedimento partirà il 30 settembre, data in cui scadono i termini per il pagamento dei canoni dei due trimestri sospesi per via dell'emergenza Covid-19. Secondo quanto spiega  l’assessore al Demanio, Roberto Tasca: “Grazie al lavoro degli uffici delle direzioni Tributi e Demanio siamo riusciti a predisporre un piano di rateizzazioni per l’affitto dei locali comunali, i cui canoni sono stati sospesi durante i mesi dell’emergenza Covid-19. Abbiamo predisposto dilazioni che intendono andare incontro alle esigenze di commercianti e imprese in difficoltà dopo il lungo lockdown. La misura non azzera il canone ma ne spalma l’effetto su tre anni. L’azzeramento non è consentito dalla legge e dalle difficoltà insorte per il bilancio del Comune, che potranno essere auspicabilmente superate con un nuovo intervento del Governo”. 
L’11 marzo 2020 un’ordinanza del Sindaco aveva sospeso il pagamento delle bollette relative ai primi tre mesi dell'anno e a rinviare tutto al 30 settembre. La seconda rata trimestrale ha, invece, la sua scadenza naturale proprio il 30 settembre. Gli affittuari potranno rateizzare, se in regola nei confronti del Comune, fino a 24 mesi per importi fino a 6.000 euro e fino a 36 mesi per importi superiori. 
Come spiega l’Amministrazione: “La somma rateizzabile equivale al semestre marzo-settembre e offre a tutti i concessionari e gli affittuari la possibilità di godere di un importante beneficio finanziario in un momento di difficoltà".

Manuelita Lupo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni