Al via gli ASA anche per le manifestazioni podistiche su strada

Gli ASA (Addetti alla Segnalazione Aggiuntiva) che già si occupano delle competizioni ciclistiche, provvederanno anche allo svolgimento in sicurezza delle competizioni agonistiche sportive podistiche su strada, affinché gli atleti transitino regolarmente nelle vie della città. I corsi di abilitazione per gli addetti saranno a marzo e la sperimentazione partirà dopo l’ok del Ministero dell’Interno. Secondo Anna Scavuzzo, vicesindaco e assessore alla Sicurezza si tratta di: “Una sperimentazione importante che estende e rende operativa una norma del vigente Codice della Strada, che permette un’attività di sicurezza integrata e compartecipata da parte di soggetti abilitati. Proseguirà l’impegno della Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine per garantire la professionalità necessaria al corretto svolgimento delle manifestazioni sportive, potendo contare sull’ausilio di personale che potrà svolgere mansioni ancillari comunque utili e necessarie”. Ma chi è nello specifico l’ASA?
L’Addetto alla Segnalazione Aggiuntiva è colui che presidiando il percorso e i suoi punti sensibili garantisce la sicurezza ai partecipanti della gara (segnalando ad esempio il divieto di transito a eventuali veicoli). Inoltre, come spiega Roberta Guaineri assessore allo sport, grazie agli ASA gli operatori garantiranno la sicurezza anche per le gare podistiche con una maggiore sostenibilità economica oltre il coinvolgimento delle società sportive in processi partecipati di sicurezza integrata. Gli operatori diventeranno supporto degli organi di polizia stradale. Il percorso di formazione a cura del CONI e della Federazione Ciclistica Italiana in collaborazione con gli organi di Polizia Stradale è promosso dal Comune di Milano, grazie all'attività di collaborazione con la Federazione Italiana di Atletica Leggera – Comitato Lombardia.
Le figure formate saranno abilitate con un attestato. Il 2 e il 9 marzo ci saranno le prime sessioni dei corsi per ottenere la certificazione ASA, per ogni sessione sono disponibili cento posti. Per iscriversi bisogna possedere la patente di guida e un’età tra i 18 e 75 anni. Per le info. www.fidal-lombardia.it/.

Manuelita Lupo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni