BAMBINI SENZA FUTURO - 2

Il bilancio di Save the Children per i 30 anni della Convenzione sui diritti per l'infanzia

Nel 2019 ricorrono i 30 anni dalla stipula della convenzione delle Nazioni Unite sui diritti per l'infanzia. Lo ha ricordato il vice-direttore Daniela Faterella. Per questa occasione Save the Children traccia una mappa dei mali che affliggono l'infanzia privando di fatto bambini e bambine di un futuro. 

Per sottolineare l'importanza di passare all'azione a tutela dei bambini Save the Children ha promosso una serie di iniziative:
- un convegno a Padova per riflettere sulla convenzione dei diritti per l'infanzia che si è svolto a Palazzo Bo il 20 novembre;
- la presentazione del rapporto CRC del Gruppo di lavoro per la Convenzione sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza e composto da 100 associazioni del territorio. Tema del 2019 la situazione dei minori in Italia. Sarà presentato a Torino il 21 novembre e a Roma il 4 dicembre in Senato;
- una tavola rotonda dal titolo “Investire nei diritti dell’infanzia” che si terrà a Milano il 28 novembre e coinvolgerà le aziende;
- l'iniziativa di Ikea dal titolo #PerUnaGiustaCasa dal 20 al 24 novembre: gli ambienti di cucina e camera da letto saranno decorati dai disegni dei bambini. A un certo punto i clienti del negozio arriveranno di fronte a un muro che spiega il significato dell'iniziativa: sensibilizzare sul tema della violenza domestica di cui sono testimoni i bambini;
- l'installazione della Stanza di Alessandro alla Fabbrica del Vapore di Milano dal 22 al 25 novembre. Un altro momento di riflessione sulla violenza domestica di cui sono testimoni e vittime i bambini.