BREVI DALL'ITALIA DEL 24 APRILE - 1

Tratte dall'edizione del tg3

Lombardia:

Mentre i dati a livello nazionale segnano un deciso calo nei nuovi positivi, così non è in Lombardia. Le ultime stime parlano di 200 decessi e 270 nuovi contagiati tra Milano e hinterland.

Per questo il sindaco Sala ha rivolto un'interrogazione alla Regione per capire quali sono i motivi di questo scostamento.

Nel frattempo, il Policlinico ha effettuato uno studio su 1.500 pazienti ricoverati in terapia intensiva. Ne ha parlato il responsabile del reparto, il dott. Pesenti. Il tasso di mortalità dei più gravi, ovvero di coloro che respirano grazie a un ventilatore, è stato del 40%.

La maggior parte dei deceduti erano di sesso maschile con un'età media tra i 60 e i 65 anni.

Alla domanda su come ripensare il sistema sanitario nazionale alla luce di questi dati, Pesenti ha detto che occorre prepararsi meglio ad affrontare altre ondate epidemiche. La sanità non è ancora pronta. A suo dire, serve un maggiore investimento nella sanità pubblica e una rivalutazione del suo ruolo al servizio del bene comune. 

Sul fronte delle indagini nelle Rsa, nella giornata di oggi i Nas sono al lavoro nella residenza di Mediglia, Milano.

 

Piemonte:

Il numero dei contagi è cresciuto di altre 465 unità rispetto a ieri portando il totale a 23.319.

Il servizio di oggi, in particolare, si concentra sull'inizio del mese sacro di Ramadan per i musulmani. È il periodo nel quale il profeta Maometto avrebbe ricevuto la rivelazione del Corano da Dio. A Torino le moschee sono chiuse. La comunità si organizzerà con momenti di preghiera via internet.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni