BREVI DEL 30/03 - MONDO

Notizie riprese dal tg3

Spagna: il paese iberico è arrivato a quota 85.000 contagi superando, di fatto, la Cina.

In grande difficoltà tutti gli ospedali del paese che da luoghi di cura si stanno trasformando in luoghi di contagio per pazienti e personale medico.

 

Germania: i contagi sono 62.000. Per ora si registrano 500 decessi.
La fascia di età più colpita dai contagi è quella dai 35 ai 59 anni.

Ha suscitato grande commozione il suicidio del ministro delle finanze del Länder dell'Assia, Luebcke. Secondo le prime ipotesi, dietro al gesto, c'è la paura di non saper dare risposte adeguate alle necessità degli abitanti della sua provincia.

 

Portogallo: il governo ha deciso una sanatoria per regolarizzare tutti gli immigrati presenti nel paese. Questo per dare a tutti, accesso alle cure mediche.

 

Gran Bretagna: ha commosso la notizia del rientro in servizio, su base volontaria, di circa 20.000 medici che erano andati in pensione. I contagiati sono 20.000. I decessi 1.253. Nei prossimi giorni, gli inglesi riceveranno una lettera a firma del premier Johnson in cui il messaggio è: nell'immediato la situazione può solo peggiorare. Dopo, le cose andranno meglio.

 

Stati Uniti: hanno conquistato, nel breve volgere di qualche giorno, il triste primato di primo paese per numero di contagi; Il virologo Anthony Fauci fa quel che può per orientare le scelte di Trump che, almeno, inizia a parlare di riapertura delle attività a fine aprile e non tra quindici giorni.

Fanno paura le stime dei decessi: tra 100 e 200 mila.

New York: è partito un ponte aereo con aiuti dalla Cina per la città.

In grande difficoltà l'ospedale cittadino Mount Sinai tanto che la congregazione dei Samaritan Purse, la stessa che sta aiutando noi, è corsa in suo aiuto. Stanno allestendo un ospedale da campo che dovrebbe essere pronto nei prossimi giorni.

 

Cina: si temono nuovi focolai dovuti ai cinesi di ritorno in patria; stessi timori anche a Hong Kong dove ci sono timori sulla tenuta del sistema sanitario in caso di nuovi focolai epidemici.

 

Raccolta fondi in streaming: su idea di Elton John è partita una raccolta fondi per l'emergenza coronavirus alla quale hanno partecipato numerosi volti noti del panorama musicale mondiale. Ognuno cantava dalla propria abitazione.


 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni