CORONAVIRUS E TERAPIE

Cosa potrebbe fare una terapia a base di ozono?

Le terapie che diversi ospedali in Italia e nel Mondo stanno mettendo in campo contro il virus non si contano. La conoscenza scientifica sta facendo molti passi in avanti, e qualcuno indietro, nel testare farmaci, di solito impiegati per altri scopi, anche contro il virus.

Su tutte questi test vigilano le agenzie del farmaco dei diversi paesi che approvano o meno le terapie e ne raccolgono i dati scientifici.

Si è detto e scritto molto sulle caratteristiche fin qui note del virus.

Prima tra tutte che aggredisce i polmoni. Da qualche giorno a questa parte si fa strada anche l'ipotesi che il virus attacchi anche il sistema circolatorio provocando trombi che poi, a cascata,  creano danni ai polmoni.

A quest'ultimo effetto collaterale potrebbe, e siamo sempre nell'ambito delle ipotesi, ovviare una cura che impiega l'ozono.
Siamo abituati ad associare questa parola con lo stato di salute della Terra.

L'ozono è infatti uno degli strati dell'atmosfera che si era strappato fino a creare un buco per effetto dell'inquinamento.

L'ozono, in un'altra sua forma chimica, può avere effetti benefici contro le infiammazioni e aiutare la circolazione. Migliora infatti la fluidità del sangue e il trasporto dell'ossigeno nei tessuti.

Il suo utilizzo come terapia avverrebbe così: si effettua un normale prelievo venoso, si tratta questo sangue con l'ozono e poi lo si re infonde nel paziente.

Restiamo in attesa di vedere se e come anche questa terapia troverà una sperimentazione contro il virus.

redazione 2
 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni