CORONAVIRUS, LE MISURE ADOTTATE NELLE ALTRE REGIONI

Nel Veneto

“Abbiamo firmato con il ministro Speranza l’ordinanza con la quale vengono bloccate, Carnevale di Venezia compreso, tutte le manifestazioni pubbliche, private, la chiusura delle scuole e dei musei fino al primo di marzo”. Lo ha detto, riporta l’Ansa, il presidente del Veneto Luca Zaia durante l’unità di crisi a Marghera.

Vo’ Euganeo, uno dei focolai del coronavirus, verrà isolata. “Sono arrivate indicazioni abbastanza chiare di blindare completamente Vo’ Euganeo sia in entrata sia in uscita, quindi non potrà uscire nessuno e la zona sarà completamente isolata”. Lo ha detto Marcello Bano, vicepresidente della Provincia di Padova, a margine della riunione sul coronavirus in prefettura a Padova.
In Veneto, per assistere e informare i cittadini sui comportamenti da tenere, è stato attivato il numero verde 800462340.

In Emilia Romagna

In Emilia-Romagna è stata decisa la sospensione dell’attività didattica in tutte le università della regione da lunedì 24 a sabato 29 febbraio. La decisione, comunica il presidente della Regione Stefano Bonaccini, è stata presa “vista l’alta mobilità degli studenti, in accordo con il ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e le nostre Università”.
Bonaccini ha spiegato che la Regione sta “valutando la chiusura di ogni scuola di ordine e grado, asili nido, impianti sportivi pubblici e privati e dei musei”, “anche alla luce dei provvedimenti varati dal Consiglio dei ministri ieri sera”.

Le misure disposte in Piemonte

Anche in Piemonte verranno chiuse per una settimana le scuole di ogni ordine e grado. È quanto emerso, riferisce l’Ansa, dal tavolo di sicurezza regionale a cui hanno partecipato il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, la sindaca di Torino Chiara Appendino, il prefetto Claudio Palomba e i rappresentanti delle forze dell’ordine.
L’assessore regionale alla sanità, Luigi Icardi, ha annunciato anche la sospensione per una settimana delle attività didattiche nelle Università della regione.

Coronavirus, chiuse le attività in diverse università

Anche nelle regioni finora non colpite da casi di contagio di coronavirus, diversi atenei hanno deciso la sospensione temporanea di tutte le attività didattiche, gli esami e gli eventi.
In Friuli Venezia Giulia la Regione in accordo con lee autorità accademiche regionali hanno deciso lo stop delle attività fino al primo marzo nelle Università di Trieste e Udine.
Anche l’Università di Genova “ha deciso cautelativamente di sospendere per una settimana ogni attività didattica (lezioni e esami) a partire da domani, lunedì 24 febbraio”. Lo ha annunciato il rettore dell’Ateneo Paolo Comanducci.

In Trentino Alto Adige è stata disposta la chiusura fino a domenica 1 marzo degli asili e delle università.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni