FOODY MERCATO AGROALIMENTARE

Il bilancio dopo 5 settimane di emergenza sanitaria

Si è conclusa la quinta settimana di emergenza sanitaria.
Foody Mercato Agroalimentare di Milano ha mantenuto una regolare operatività quotidiana dei mercati all’ingrosso di prodotti agroalimentari freschi ortofrutticoli, ittici, floricoli, carni e caseari.Il volume degli scambi commerciali ha risentito dei provvedimenti adottati a livello locale e nazionale.
Il Mercato Agroalimentare ha assicurato una continuità operativa per tutti gli operatori, grossisti e produttori agricoli. Ha altresì migliorato il proprio ruolo nella distribuzione, sia con il commercio tradizionale (dettaglianti e ambulanti) sia con la grande distribuzione e i grandi operatori dell’e-commerce.Nelle ultime settimane  sono nati servizi di prossimità al cliente e di consegna a domicilio con un significativo incremento dei volumi di scambio.
Alcuni dati sull’andamento del Mercato.
Dopo il provvedimento del 23 febbraio il Mercato ha registrato un calo di accessi settimanali da oltre 18.000 veicoli a 17.000 (-5%). Si sono registrati: una forte contrazione di acquirenti privati (-38%) per le limitazioni poste da Sogemi, ente gestore del Mercato, per evitare gli assembramenti di persone; una contrazione degli acquirenti professionali (-6%) con particolare calo per l’attività HORECA (30%) e per il mercato dei fiori; un significativo incremento degli accessi di trasportatori per consegna di prodotto (+7 %).
Dopo gli ulteriori provvedimenti del 8 marzo e la chiusura dei mercati rionali, degli esercizi di ristorazione e della vendita al dettaglio di fiori, il Mercato ha subito un'ulteriore contrazione raggiungendo il livello minimo di 11.700 accessi (-34 %) nella settimana dal 16 al 22 marzo.
Diversi gli andamenti dei singoli mercati all’ingrosso a seconda delle tipologia merceologica.
Sul fronte dei prezzi all’ingrosso, nelle ultime settimane si stanno registrando contenuti incrementi medi compresi tra il 20 e il 30% per alcune categorie merceologiche.

Un primo bilancio dopo 5 settimane di attività in emergenza sanitaria:

  • Il Mercato Agroalimentare rimane un’infrastruttura strategica per l’approvvigionamento e la distribuzione di prodotti alimentari freschi per la Città, la Provincia milanese e la Regione Lombardia.
    l'operatività è stata regolare;
  • Il Mercato Agroalimentare rappresenta un legame vitale con il mondo del commercio (dettaglianti, ambulanti ed esercizi commerciali) e ha permesso a molti piccoli e medi operatori commerciali, pur nelle difficoltà del momento, di mantenere un significativo livello di attività;
  • La distribuzione organizzata ha potuto beneficiare di un continuo, tempestivo e quotidiano approvvigionamento di una ampia gamma di prodotti freschi di ottima qualità;  
  • Il Mercato è stato un partner affidabile per i produttori agricoli che non hanno avuto bisogno di cercare alternative di vendita.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni