GIORNATA DELLA FORESTA AMAZZONICA

Un’ora di protesta sotto il Consolato brasiliano

Le fiamme che stanno consumando l’Amazzonia non sono un problema solo per il Brasile, ma per l’intero Pianeta. Con l’aumentare degli incendi aumentano anche le emissioni di gas serra, che favoriscono ulteriormente l’innalzamento della temperatura globale e, di conseguenza, il verificarsi di eventi meteorologici estremi. Agire per porre fine alla deforestazione dell’Amazzonia deve essere un obiettivo globale della comunità internazionale e un obbligo per chi guida il Paese, ma Bolsonaro non ha annunciato alcuna misura concreta per proteggere la foresta.

Per questo, nella giornata dell'Amazzonia, Milano per il Clima invita la cittadinanza sotto il consolato del Brasile alle ore 18.30, per chiedere al governo brasiliano di agire il prima possibile per spegnere gli incendi e proteggere la foresta dallo sfruttamento indiscriminato. “Non possiamo lasciare l’Amazzonia bruciare nel silenzio e nell’indifferenza, il calo dell’attenzione mediatica sul problema è pericoloso. Solo mantenendo alta l’attenzione e facendo sentire che siamo ancora preoccupati per questa gravissima situazione potremo ottenere misure concrete per combattere la deforestazione” hanno detto gli organizzatori di Milano per il clima, la rete di tutte le associazioni ambientaliste presenti sul territorio milanese nata nel 2018 e unita da 3 obiettivi comuni: contenimento dell’aumento della temperatura media del Pianeta entro 1.5° C rispetto all’epoca preindustriale, perseguimento della giustizia climatica e diffusione di un pensiero ecologico. “Cosa portare? Un amico, un cartellone e qualunque cosa faccia rumore: pentole, strumenti, voci.”

 

Concentramento: ore 18.30 Corso Europa, 12, 20122 Milano MI

 

Milano per il Clima

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni