IL SANTO DEL GIORNO 10 maggio

Ascensione di Gesù

ALTRI SANTI: Sant'Alfio, San Cataldo di Rachau, San Cirino, San Comgall, San Dioscoride di Smirne, San Filadelfo, San Giobbe, San Giovanni d'Avila, Santi Gordiano ed Epimaco, San Guglielmo di Pontoise, Santi Quarto e Quinto, Santa Solangia

Gesù dopo la risurrezione, nei 40 giorni che rimase ancora in terra, confortò gli Apostoli e con diverse prove li convinse di essere veramente risuscitato. Li istruì intorno al regno di Dio, sul modo di governare la Chiesa, d'amministrare i Sacramenti, di salvare le anime. Avvicinandosi il giorno dell'addio: "Bisogna che me ne vada, disse, perché se io non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore". Ordinò quindi agli Apostoli che dalla Galilea si recassero a Gerusalemme. Fece con essi il banchetto d'addio, durante il quale apri loro maggiormente le menti, mostrando come la Sacra Scrittura parla di Cristo, della sua passione, morte e risurrezione. Comandò di predicare il Vangelo, diede loro il potere di rimettere i peccati e li mandò ad annunziare il regno di Dio a tutte le genti. Si incamminò, seguito dagli Apostoli e Discepoli, al monte dell'ascensione da dove per propria virtù si innalzò verso il cielo fino a che una nube lo nascose. Quei Giudei stavano ancora inginocchiati a braccia aperte e con gli occhi rivolti al cielo meravigliati e commossi, quando comparve un Angelo dall'aspetto maestoso dicendo: “O uomini di Galilea, che state a guardar in cielo? Quello stesso Gesù che fu tolto a voi, ritornerà”. Nella celebrazione di oggi la Chiesa ci ricorda dov'è la nostra vera patria.


Proverbi Milanesi

Milano in Giallo

di Albertina Fancetti, Franco Mercoli, Alighiero Nonnis, Mario Pace
EDB Edizioni

Com'è bella Milano

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

L'Osteria degli Orchi

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni