IL VIRUS IN CINA: LA SITUAZIONE

virus
virus

La diffusione e le misure preventive

Il contagio dovuto al nuovo coronavirus che si è diffuso a partire dalla città di Wuhan il mese scorso ha raggiunto gli Stati Uniti con una prima vittima a Washington. Questo conferma che l'infezione colpisce le vie respiratorie e si trasmette da persona a persona. 
La situazione in Asia parla di 6 vittime in Cina e di altri casi di contagio in Thailandia, Giappone, Corea del Sud e Taiwan. 
Massima allerta in tutti gli scali del mondo per gli spostamenti verso la Cina dovuti alle festività del Capodanno previste fino al 2 febbraio. Molti aeroporti si sono infatti dotati di scanner che permettono di controllare la temperatura corporea. 
A Fiumicino, in particolare, è previsto che i passeggeri compilino anche una scheda con i luoghi visitati nel corso del viaggio.
Da una prima riunione dell'OMS e del Centro Europeo per la prevenzione non ci sono, al momento, motivi di allarme per l'Europa. La situazione viene costantemente monitorata dagli ispettori inviati sul posto e nelle riunioni dei prossimi giorni si deciderà quali altre misure adottare. 
Intanto sulla Repubblica del 22 gennaio l'inviato a Pechino riferisce dell'assenza di misure particolari ma solo i raggi X per le valigie nella stazione ovest della città da cui transitano ogni giorno migliaia di persone. Si vedono solo le mascherine usate da quasi tutti i viaggiatori.
Un aspetto colpisce rispetto all'epidemia di Sars del 2003: l'atteggiamento delle autorità politiche che in questo caso non hanno nascosto il fenomeno. 
Sui motivi che rendono l'Asia un terreno favorevole per le nuove epidemie si è invece espresso il prof. Robert Peckam dell'università di Hong Kong. In particolare la sua attenzione si è concentrata sui mercati all'aperto, i così detti wet market (mercati bagnati, ndr). 
Spesso situati in strade molto strette e sovraffollate, hanno la caratteristica di esporre insieme animali vivi di tante specie diverse ed esotiche, e altri macellati al momento ancora carichi di liquidi. Le condizioni igieniche sono quello che sono. 
Come eventuali infezioni si trasmettano all'uomo non è ancora chiaro, ma l'usanza particolarmente apprezzata di assaggiare il sangue dell'animale appena uccisa offre già una possibile spiegazione. 
Infine l'urbanizzazione delle città con la creazione di vere e proprie megalopoli ha fatto sì che le epidemie si propagassero con una velocità sorprendente. 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni