INCIDENTE SUL LAVORO A PIEVE EMANUELE

Mercoledì 3 aprile due operai di 45 anni, che stavano lavorando lungo la massicciata della ferrovia, sono morti schiacciati da una lastra in metallo. Sul posto sono intervenuti i soccorsi del 118 di Milano con vari mezzi e l'eliambulanza, la polizia intercomunale di Pieve, i carabinieri della stazione di Pieve Emanuele e i vigili del fuoco.
Gli operai stavano lavorando alla realizzazione di una barriera lungo la massicciata ferroviaria nel tratto che va dalla stazione dove ferma la linea S13 del Passante e via Roma quando per cause ancora in fase di accertamento è avvenuto il crollo. Il cantiere dove è avvenuto l'infortunio mortale era stato aperto da un paio di mesi per la realizzazione di una barriera per impedire l'attraversamento dei binari ai pendolari diretti al polo logistico di Siziano. In mancanza del sottopasso spesso attraversavano i binari e si erano verificati alcuni incidenti anche mortali. Per consentire le operazioni di soccorso il traffico sulla linea ferroviaria Milano - Pavia è stato interrotto.