LA FAME E I RIDER

Si segnalano numerosi episodi di furti ai ragazzi che fanno le consegne a domicilio.

La notizia da cui prendiamo spunto è comparsa su Il Giornale del 03 aprile. È la cronaca di un paese che ha fame. E se sei chiuso in casa, magari hai anche dei bambini, sei senza lavoro, in attesa di un qualche sussidio dallo Stato...
I rider, i ragazzi addetti alle consegne dei vari Glovo e affini, non sono nuovi alle aggressioni, purtroppo. In passato, però venivano derubati dell'incasso. Ora, ai tempi del coronavirus, si rubano il cibo e persino la spesa, un servizio che è stato aggiunto per chi decide di non uscire di casa neppure per quello.
I primi casi si sono registrati in diverse zone di Palermo ma, poco alla volta, gli episodi si sono moltiplicati in altre città.
Solo su Milano, per esempio, in zona Porta Venezia è stata rubata una cassetta di verdura. Il rider ha provato a inseguire il ladro e lui lo ha aggredito. Nello stesso giorno, stessa sorte per un altro ragazzo che trasportava vino.
Il giornalista conclude l'articolo citando l'"assalto ai forni" di manzoniana memoria per descrivere questa che è una nuova guerra tra poveri. Si deve, infatti, considerare in quali condizioni lavorano questi ragazzi. Un tema che è stato oggetto di dibattito, anche politico.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni