LA TECNOLOGIA SCONFITTA DA UN VIRUS

Per la prima volta nella sua storia, si ferma la Silicon Valley

La Silicon Valley prende il nome dalla parola inglese silicon, silicio.

Il silicio, a sua volta, è il materiale principale per la produzione dei microcircuiti che compongono le apparecchiature elettroniche, dai computer ai telefoni cellulari.

Da un punto di vista geografico, si trova in una valle della California che si chiamava Santa Clara e che anni addietro ospitava una zona industriale.

La California si trova nella parte ovest degli Stati Uniti, si affaccia sull'Oceano Pacifico ed è conosciuta perché lì si trovano Hollywood e le città di Los Angeles e San Francisco.

Poi, con l'avvento dei computer prima e dei cellulari sempre più evoluti, la valle è diventata la sede degli uffici -sempre più avveniristici anche dal punto di vista architettonico tanto che i nuovi uffici di Apple somigliano a un disco volante- delle principali aziende tecnologiche. Dalla già citata Apple a Microsoft, Google e Facebook.

Sono le aziende del futuro. Rappresentano la quint'essenza del progresso.

Ma da quando anche negli Stati Uniti è arrivato il coronavirus la valle somiglia più a un deserto.

La disposizione è per tutti di lavorare da casa.

La tecnologia sconfitta da un virus.

Non da quelli che infettano i computer. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni