Milano apre al cibo da strada su mezzi verdi

Gli ambulanti non potranno operare in strade e piazze monumentali

Giovedì 9 marzo, con  36 voti favorevoli e un astenuto, il Consiglio Comunale ha approvato la modifica del regolamento per la somministrazione di cibi e bevande in area pubblica. Dopo una lunga sperimentazione - iniziata con Expo - milanesi e turisti potranno ora assaporare sulla strada cibi della tradizione gastronomica regionale italiana.
Nei prossimi mesi saranno messi a bando 50 autorizzazioni della durata di cinque anni per l’esercizio dell’attività di vendita di cibo da strada all’interno del Municipio 1.  I mezzi utilizzati (tricicli o quadricicli) dovranno essere eco-friendly (a trazione a pedali o assistita e a motore elettrico), presentare un’univoca veste grafica e avere una dimensione massima di 3,60 metri di lunghezza per 1,70 di larghezza. Questi potranno operare in concomitanza di fiere o mercati a una distanza minima di 500 metri e in tutta la città salvo precise strade e piazze per il contesto urbano o monumentale come Piazza San Babila e Piazza Castello (via Beltrami, Largo Cairoli, via Dante Alighieri, Piazza Cordusio, via Mercanti, Piazza del Duomo, Corso Vittorio Emanuele II e Piazza San Carlo). Questi potranno proporre prodotti alimentari provenienti da tutto il mondo ma anche i prodotti DOP, IGP, STG e PAT della tradizione italiana e lombarda e altri prodotti freschi.
Oggi lo street food rappresenta una modalità di commercio ampiamente diffusa nelle capitali europee e mondiali che a Milano vogliamo si caratterizzi per offerta di qualità con mezzi ecologici - ha dichiarato l’assessore al Commercio e attività produttive Cristina Tajani. - Come Amministrazione vogliamo incentivare quella che non è solo una scoperta dei gusti e dei sapori della nostra tradizione ma anche, e soprattutto, un'occasione di lavoro per molti giovani che nello street food hanno trovato la propria opportunità commerciale e occupazionale.
Davide Lorenzano

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni