“MILANO SOLIDALE”

Arriva per i malati fuori sede, la guida ai servizi

Spesso per motivi di salute si è costretti a viaggiare e nel capoluogo meneghino la migrazione sanitaria è un fenomeno noto. Per muoversi in città e scoprire tutti i servizi in aiuto a chi arriva a Milano per curarsi nasce “Milano Solidale” una guida di 61 pagine completa per chi - arrivato a Milano per motivi di salute - ha bisogno di orientarsi tra i servizi della città. Nella speciale guida si può trovare  l’offerta di servizi specifici e non solo, sia per le persone fuorisede malate, sia per i loro familiari. A realizzarla l’Associazione “A Casa lontani da Casa” nata come progetto nel 2013 per rispondere al fenomeno della mobilità sanitaria, col sostegno del Comune di Milano. E se da un lato, l’assistenza punta a una riduzione dei tempi di degenza in ospedale, dall’altro si determina un aumento delle esigenze di alloggio temporaneo, specialmente nel periodo pre e post-intervento, e permettere al paziente di terminare le cure positivamente presso la struttura specializzata referente. Ma i problemi della migrazione sanitaria non sono unicamente relativi alla ricerca di alloggio, vi sono altri bisogni sociali, tra i quali, i trasporti e la mobilità nella nuova città, i servizi dedicati a supporto della famiglia (babysitter a chiamata, le colf, i servizi domiciliari di vario genere), l’offerta di servizi specifici per le persone malate, fino all’offerta cittadina per il tempo libero. Ed ecco quindi l’importanza di “Milano Solidale” che vuole essere un orientamento tra le realtà che operano in città, per facilitare l’accesso ai servizi presenti e disponibili. Alcuni servizi sono gratuiti, per altri è richiesto un minimo rimborso. La Guida ai Servizi Milano Solidale si potrà trovare negli ospedali e nelle strutture di accoglienza della rete A Casa Lontani da Casa, mentre la versione on-online sarà sempre consultabile sul portale dell’Associazione www.acasalontanidacasa.it. Secondo Guido Arrigoni presidente dell’associazione: “Milano Solidale nasce dalla lunga esperienza acquisita da ‘A Casa Lontani da Casa’ nell’ascolto e aiuto di chi viene a Milano a farsi curare. Queste persone sentono la città difficile e ostile, perché arrivano in condizioni di salute ed economiche precarie e senza avere idea della grande offerta di proposte che Milano mette a disposizione. La nostra Guida vuole valorizzare questa ricchezza ed essere un primo aiuto informativo in risposta alle domande più frequenti di parenti e accompagnatori di pazienti in cura presso le nostre strutture sanitarie”. Ogni anno nel Bel Paese, per motivi sanitari, si spostano quasi 800mila persone. Per la necessità di cure specialistiche in Lombardia arrivano oltre 150mila persone, tra malati e familiari, da tutto il territorio nazionale.

Manuelita Lupo