“Panettone sospeso”

Torna l’iniziativa per Milano aiuta e Casa Jannacci.

Il dolce simbolo delle feste per la città meneghina è il Panettone. E proprio a quest’ultimo che Milano s’ispira per l’iniziativa “Panettone sospeso” come il caffè è simbolo per Napoli, che ha creato il “Caffè sospeso”. 
Ma perché “sospeso”, concretamente chi non avrà la possibilità di comprare il Panettone potrà celebrare il Natale con questo dolce. Il periodo dedicato alla seconda edizione dell’iniziativa è quello che va dal 7 al 22 dicembre ed è promosso dall'associazione no profit Panettone sospeso, che si prefigge di raccogliere e donare panettoni a persone in stato di indigenza nella città di Milano. Le pasticcerie coinvolte sono quattordici: alle undici già coinvolte lo scorso anno, si sono aggiunti “I dolci del Paradiso” (il cake hub di Comunità nuova, la ONLUS presieduta da don Gino Rigoldi), la storica insegna “Martesana Milano” e il laboratorio di pasticceria dello chef Carlo Cracco. E non è tutto poiché tra le novità una è per i non residenti e potrà sostenere l’Associazione e lasciare il proprio contributo “a distanza” mediante una donazione sul sito www.panettonesospeso.org: il denaro raccolto verrà poi “trasformato” in panettoni. Un gesto virtuale che diventerà solidarietà reale. Spiegano Gloria Ceresa e Stefano Citterio, ideatori e fondatori dell’associazione Panettone sospeso: “Non sarà un Natale come gli altri ed è per questo che proprio quest’anno la nostra iniziativa assume un significato ancora più potente. Purtroppo, la crisi legata all'emergenza sanitaria ha colpito duramente le fasce più deboli e le persone più fragili, ma noi siamo convinti che la proverbiale generosità dei milanesi sarà più forte della pandemia”. 
Al termine della raccolta, e soprattutto prima di Natale, i “panettoni sospesi” saranno consegnati a “Casa Jannacci”, la Casa dell’accoglienza in viale Ortles che offre assistenza ai senza fissa dimora, e a “Milano aiuta” la rete di solidarietà creata dal Comune di Milano per sostenere i cittadini e le famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza da Covid-19. Queste le pasticcerie dove si potrà donare il “Panettone sospeso”: Alvin’s (via Melchiorre Gioia 141); Cake l’hub - I dolci del Paradiso (via Luigi Mengoni 3); Davide Longoni (via Gerolamo Tiraboschi 19, via Fratelli Bronzetti 2 e Mercato del Suffragio - piazza Santa Maria del Suffragio); Gelsomina (via Carlo Tenca 5 e via Fiamma 2); Giacomo (via Pasquale Sottocorno 5); Marlà (corso Lodi 15); Martesana (via Card. G. Cagliero 14, piazza Sant’Agostino 7 e via Paolo Sarpi 62); Massimo 1970 (via Giuseppe Ripamonti 5); Moriondo (via Marghera 10); Panettone Cracco Pasticceria (Galleria Vittorio Emanuele II); San Gregorio (via San Gregorio 1); Sant Ambroeus (corso Giacomo Matteotti 7); Ungaro (via Ronchi 39); Vergani (corso di Porta Romana 51 e via Mercadante 17). Per ulteriori info. http://panettonesospeso.org .

Manuelita Lupo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni