I NUMERI DEL CONTAGIO

Il bollettino della Protezione civile, 14 marzo 2020

I malati sono 17.750, con un aumento di 2.795 in più rispetto al 13 marzo.

Il numero complessivo dei contagiati, comprese le vittime e i guariti, ha raggiunto quota 21.157.

Le vittime sono 1.441 con un aumento di 175 unità.

I malati ricoverati in terapia intensiva sono 1.518 con un aumento di 190 unità.
Dei 17.750 malati complessivi, 8.372 sono ricoverati con sintomi e 7.860 sono in isolamento domiciliare. 

Nella giornata di oggi si registra anche il decesso di un operatore del 118 di 47 anni che era stato contagiato giorni fa.

Borrelli ha fatto poi riferimento alle polemiche delle ultime ore su mancati approvvigionamenti di mascherine piuttosto che di macchinari per creare nuovi reparti di terapia intensiva.
Ha ribadito che la Protezione Civile è operativa 24/24 per sopperire alle mancanze e ha fornito qualche dato numerico sulle mascherine stesse.
Il fabbisogno mensile è di novanta milioni di pezzi; sono stati firmati contratti di fornitura per cinquantacinque milioni di unità; al 14 marzo le mascherine in distribuzione sono state cinque milioni. C'è stata una mancata fornitura di 20 milioni di pezzi.
Le difficoltà di reperimento sono legate al fatto che molti paesi produttori hanno bloccato le frontiere verso l'Italia. Il problema , quindi non è solo italiano, ma a livello mondiale.

Borrelli ha quindi concluso con l'auspicio di lavorare tutti insieme mettendo da parte le polemiche.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni