Scuole superiori pronte a ripartire 

Con l'ausilio a Cinisello della Polizia locale e i volontari della protezione civile

Con il passaggio dalla zona rossa ad arancione, in Lombardia, finalmente tornano in classe gli studenti delle scuole superiori, oltre che le classi seconde e terze medie. Ieri il sindaco e gli assessori di riferimento, sentiti i Dirigenti scolastici, si sono riuniti per definire le ultime questioni necessarie alla riapertura in totale sicurezza. Le lezioni riprenderanno in presenza, su turni, per il 50% dei ragazzi.

Con una nota, la Prefettura ha comunicato che sarà consentito differire l'inizio delle lezioni in modo da potersi organizzare.

A seguito delle interlocuzioni avviate dal Comune, già a fine dicembre, con Prefettura e Città Metropolitana era stato redatto il piano di rientro pronto già per il 7 gennaio. Durante le vacanze natalizie, infatti, e poi nelle settimane successive, i dirigenti si sono riuniti più volte insieme all'assessore all'Istruzione e Formazione Maria Gabriella Fumagalli, con l’Assessore alla sicurezza Bernardo Aiello e il Comandante della polizia locale Fabio Crippa, per valutare come scaglionare gli ingressi dei vari corsi e rimodulare gli orari delle lezioni anche in previsione di raccordo con i mezzi di trasporto.

La Prefettura aveva a suo tempo individuato la struttura Parco Nord come l’unica sul territorio a presentare particolari criticità sulle quali porre attenzione, per l’accorpamento di più plessi, il numero degli studenti e la sua connotazione sovraccomunale.

I Dirigenti scolastici e gli insegnanti degli Istituti superiori di Cinisello Balsamo del Parco Nord sono quindi pronti per ripartire. Da martedì 26 gennaio si ripartirà in modo graduale per arrivare entro giovedì su due turni. Le Forze dell'Ordine supporteranno con la loro presenza.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni