UN BRACCIALETTO PER TENERSI A DISTANZA

L'esperimento di una scuola per l'infanzia in provincia di Varese

Il primo esperimento del genere si tenterà in un istituto di Castellanza,Varese.

In vista di una possibile riapertura per i più piccoli ci si è inventati un gioco grazie al contributo di psicologi e pedagogisti. I piccoli hanno tra i quattro e i sei anni e sono circa centocinquanta.

Ogni bambino riceverà un braccialetto intelligente perché tarato sulla distanza di un metro.

Quando qualcuno supera questo limite, il dispositivo si mette a vibrare e si illumina.
Il gioco consisterà nell'evitare che il braccialetto prenda vita.

Sulla sicurezza, comunque, vigilerà il personale della scuola formato da una cinquantina di addetti che riceveranno, a loro volta, il braccialetto.

Per ovviare ai costi dell'acquisto le famiglie dovranno pagare una piccola maggiorazione sulla retta consapevoli però del fatto che il ricavato sarà devoluto in beneficienza.

Questa soluzione ha già trovato ampio utilizzo in Francia dove è stata scelta da un noto gruppo automobilistico per l'asilo aziendale.

La sorpresa sta nel fatto che il produttore è... italiano.

È un'azienda di Bari che lo aveva inventato per garantire le distanze in piscina negli allenamenti sportivi.

Dopo la scelta francese sono già arrivati ordini da alberghi, stabilimenti balneari e aziende sanitarie.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni