UN VENTILATORE, DUE PAZIENTI

Un contagio di idee tra Milano e Bologna

Riportiamo la bella storia di collaborazione tra due città, Bologna e Milano.

Tra due medici, uno del Policlinico e l'altro dell'ospedale Sant'Orsola.

Tutti e due posti di fronte a scelte difficili.

Tutti e due determinati a non lasciarsi abbattere dalle difficoltà.

Il dottor Marco Ranieri, ospedale di Bologna sente Antonio Pesetti, Policlinico di Milano.

Hanno due malati in terapia intensiva e un solo respiratore.

Hanno dovuto ventilare uno dei due pazienti a mano.

Una situazione insostenibile.

 

Ranieri si sente sopraffatto dallo sconforto e dalla tristezza. Ma reagisce. Non può fare altro.

E allora si accorge che, nelle istruzioni dei ventilatori che ha a Bologna, viene descritta la possibilità di collegarne uno a due malati in contemporanea. È un'ipotesi.
Il medico chiama allora l'azienda Intersurgical di Mirandola, che fornisce i macchinari al suo ospedale e domanda loro se la possibilità può diventare reale.  

L'azienda si mette all'opera e nel giro di 48 ore realizza un prototipo.

Il prototipo testato, funziona.

Mentre scriviamo è entrato in produzione.

 

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni