VIRUS CINESE: UN AGGIORNAMENTO

Le condizioni dei malati in Italia e il contagio in Cina

In Italia resta fermo a 2 il numero dei contagiati. Le condizioni dei due turisti cinesi che erano in vacanza a Roma e sono stati ricoverati all'ospedale Spallanzani sono, purtroppo, peggiorate. Per una grave insufficienza respiratoria sono ora in terapia intensiva.
Nel paese asiatico, nel frattempo, il bilancio delle vittime sale a circa 400 mentre il numero dei contagiati ha raggiunto la cifra di 20.000.
Il fermo delle attività produttive deciso dal governo per arginare i contagi inizia a creare problemi in termini di approvvigionamento e rifornimento sia nel paese sia all'estero.
È notizia recente che il primo medico a lanciare l'allarme sul virus già a dicembre e che è stato prima perseguitato e poi riabilitato, ha contratto la malattia.
Si registra, intanto, il secondo caso di mortalità fuori dal paese e per l'esattezza a Hong Kong.
In Cina sono state inasprite le pene contro chi diffonde il panico mentre il controllo sulla popolazione si fa quasi ossessivo.
Circola infatti un video diffuso dalla testata del partito Global Times in cui un'anziana signora viene seguita da un drone.
Una voce metallica proveniente dallo stesso, la esorta a tornare a casa e seguire le istruzioni date dal governo come lavarsi le mani e indossare la mascherina.

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni