UN CAPOLAVORO A PALAZZO MARINO

L'Annunciazione di Lippi visitabile dal 29 novembre al 12 gennaio

Come avviene da qualche anno a questa parte le stanze della Sala Alessi di Palazzo Marino si aprono al pubblico per ospitare un quadro in vista del periodo natalizio. Per il 2019, dal 29 novembre al 12 gennaio è la volta dell'Annunciazione di Filippino Lippi che arriva in prestito dalle collezioni civiche di San Gimignano e che comprende due tondi, uno raffigurante l'Angelo e l'alto la Madonna. Nel presentare l'iniziativa l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno ha detto: “Quest’anno il tema del Natale viene celebrato con un’opera straordinaria, proveniente dalle collezioni civiche di San Gimignano, che ringraziamo per aver voluto condividere con la nostra città un capolavoro che le appartiene da oltre cinque secoli. Ancora una volta, i Municipi partecipano alle celebrazioni natalizie proponendo un’iniziativa d’arte che segue lo stesso modello di Palazzo Marino, e cioè con l’esposizione, sempre gratuita, di altre due importanti opere provenienti dalle collezioni civiche milanesi e, in particolare, dal Castello Sforzesco”.
Patrocinata dal MIBACT, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, promossa dal Comune di Milano e Intesa Sanpaolo (partner istituzionale), con il sostegno di Rinascente, la mostra è coordinata da Palazzo Reale e realizzata insieme alla Pinacoteca Civica di San Gimignano, con il supporto del Comune di San Gimignano, in collaborazione con le Gallerie d’Italia di Piazza Scala. Si uniscono all’iniziativa natalizia di Palazzo Marino anche i Municipi 2, 3, 7 e 8 del Comune di Milano, con un doppio dono alla collettività, per la più ampia conoscenza del patrimonio culturale cittadino.
Ingresso gratuito. Gli orari di apertura al pubblico sono: tutti i giorni dalle ore 9:30 alle ore 20:00 (ultimo ingresso alle ore 19:30); Giovedì dalle ore 9:30 alle ore 22:30 (ultimo ingresso alle ore 22:00).

adv

ECLISSI

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni