#IOLEGGOPERCHÉ - LEGGIAMO UNA STORIA, LA STAFFETTA LETTERARIA

Partita il 19 marzo con il primo ambassador la staffetta letteraria di #ioleggoperché

#Leggiamo una storia: autori e autrici, ogni giorno, raccontano e leggono una storia per tutti i ragazzi delle scuole (e non solo). Iniziativa del progetto #Ioleggoperché, la grande raccolta di libri a sostegno delle biblioteche scolastiche.
Nei momenti di difficoltà, i libri sono in grado di trasportarci in mondi lontani, di farci sognare e farci compagnia. In un momento di emergenza che coinvolge tutto il paese, il messaggio che vogliamo lanciare è quello di godersi un libro, al sicuro dalla poltrona di casa!
Saranno gli autori e le autrici, ogni giorno, a rimettere al centro il libro e la lettura attraverso i loro volti e le loro letture, attraverso una breve storia, attraverso un messaggio rivolto ai ragazzi delle 15.000 scuole di #ioleggoperché, ma anche a tutta la nostra community, composta da insegnanti, genitori, librai e appassionati di lettura di tutta Italia. Questo è il nostro modo di aderire a #iorestoacasa!


Noi della EDB Edizioni Milano consigliamo la lettura del volume del dott. Giovanni Cardellino "Solo l'amore può" che potete richiedere alla EDB Edizioni, Via Cesare Brivio 33 inviando una email all'indirizzo  edbedizioni@libero.it.

Giovanni Cardellino è un medico di 66 anni in pensione.
Ha lavorato per 35 anni all’ospedale di Aosta e da sedici si reca due o tre volte l’anno in Uganda, per prestare la sua opera come volontario in un ospedale rurale ai confini con il Congo. Nonostante gli sia stata diagnosticata una cattiva malattia ai polmoni, contro l’assoluto parere dei colleghi che lo hanno in cura, ha deciso di tornare in Uganda. Ci è andato... ed è perfino stato meglio.
Al ritorno gli è venuta voglia di scrivere un racconto. “Proverò a narrare la storia di Acen, ma so che non riuscirò, nel mio racconto, a evitare di condire i fatti con la fantasia. Mi piacerebbe vederlo pubblicato, anche per lasciare qualcosa di tangibile ai miei figli e alle mie nipoti. Non sono così presuntuoso da pensare con certezza che il mio racconto sia degno di essere stampato. Ma, ‘ tentar non nuoce’”. Nasce una storia che va assaporata nel suo stile di scrittura, così asciutto, diretto, essenziale, privo di fronzoli e sfrontatamente sincero, che suona all’orecchio come musica di ampio respiro, capace di destare emozioni sgorganti dal cuore che penetrano direttamente nell’anima.
Il racconto di una speranza, di una proiezione fiduciosa verso il futuro, che ancora oggi gli fa esclamare: ‘Il meglio deve ancora venire’.


Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni