MEMORIE DI ADRIANO

a cura di Uccio Greco

MEMORIE DI ADRIANO (1951) di MARGUERITE YOURCENAR

“ Vario, complesso, multiforme” l'imperatore romano raccontato tra storia e fantasia con un piglio e una freschezza senza pari.

INCIPIT: Il mio avo Marullino credeva negli astri. Era un vegliardo alto, scarno, colorito dagli anni. Mi concedeva lo stesso affetto schivo di tenerezza, di manifestazioni esteriori, quasi direi di parole, che aveva per gli animali dela sua fattoria, per le sue terre, per la sua collezione di meteoriti. Discendeva da una lunga serie di antenati stabilitisi in Spagna dall'epoca degli Scipioni.

EXPLICIT: Piccola anima smarrita e soave, compagna e ospite del corpo, ora t'appresti a scendere in luoghi incolori, ardui e spogli ove non avrai più gli svaghi consueti. Un istante ancora, guardiamo insieme le rive familiari, le cose che certamente non vedremo mai più... cerchiamo d'entrare nella morte a occhi aperti.