MOSTRA: CON STRAORDINARIO TRASPORTO

Fino a domenica 1 marzo allo Studio Museo Francesco Messina

Lo Studio Museo Francesco Messina, che si trova all'interno della ex chiesa di San Sisto a Milano, ospita fino a domenica 1 marzo una mostra dal titolo "Con Straordinario Trasporto".
Sono esposte alcune macchine a spalla impiegate nelle processioni religiose. Le feste della Varia di Palmi, dei Gigli di Nola, dei Candelieri di Sassari e della macchina di Santa Rosa di Viterbo si cono consorziate in una rete e sono state proclamate patrimonio immateriale dell'Unesco nel 2013.
In mostra ci sono anche esemplari della Corsa dei Ceri di Gubbio.
È possibile ammirare queste strutture che svettano, in alcuni casi, fino a toccare il soffitto dell'edificio e leggere la storia e le curiosità che le riguardano nelle didascalie che accompagnano la mostra. La parte più coinvolgente sono i filmati che mostrano la partecipazione e la passione degli abitanti dei borghi nelle giornate di festa quando queste macchine assumono il ruolo di assolute protagoniste.
Qualche curiosità:
- nella festa dei gigli di Nola che si svolge a giugno, i gigli sono otto obelischi di carta pesta e legno che rappresentano le antiche corporazioni e arrivano a pesare 25 quintali; 
- nella varia di Palmi, che si celebra l'ultima domenica di agosto, la struttura riunisce figure di cartapesta e persone reali che simboleggiano gli angeli e gli apostoli. Proprio sulla cima di questa struttura, all'altezza di 16 metri, c'è una bambina di circa 11 anni che rappresenta la Vergine assunta.

Antonella Di Vincenzo

Nella foto la Macchina di Santa Rosa di Viterbo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni