NATUROPATIA IN BREVE 110

Verdura di stagione: spinaci (Seconda parte)

Per poter trarre i massimi benefici dal consumo di spinaci è bene sottolineare che gli stessi vanno rigorosamente mangiati crudi, magari in insalata con olio e sale; è infatti dimostrato che, una volta lessati, perdono il 50% circa delle loro proprietà utili all'organismo umano. Dove acquistare frutta e verdura fresca? EVITARE supermercati e ipermercati, dare la precedenza al proprio fruttivendolo di fiducia oppure  la classica bancarella di frutta e verdure nei mercati rionali.  In 100 grammi di spinaci troviamo circa 3,5 mg. di ferro vegetale, che però non è facilmente assimilabile e viene quindi trattenuto dall'organismo in minima quantità, quindi consiglio di consumare in abbinamento agli spinaci anche alimenti che contengano acido ascorbico, come ad esempio il limone. Infatti l'acido ascorbico è in grado di favorire l'assimilazione di ferro vegetale. Gli spinaci fanno bene a tutti? Il collega Naturopata Ippocrate (460-337 a.C. Grecia), padre della medicina, ma non era certo un medico chirurgo, come tanti possono credere, ma, ripeto, un Naturopata, oltre al famoso Giuramento e tantissime altre cose, ci ha lasciato in eredità un grande insegnamento: ”Fa che il cibo sia la tua medicina e la tua medicina sia il cibo”, infatti se riflettiamo su questa frase e se per errore assumiamo un farmaco sbagliato, cosa potrebbe succedere al nostro organismo?

Claudio Dianese Naturopata

claudio.dianese@gmail.com

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni