NATUROPATIA IN BREVE 12

Come eliminare il dolore alla spalla

Le spalle sono le articolazioni del corpo più sollecitate dagli sforzi quotidiani, spesso compiuti senza rendersene conto e in modo scorretto. Zaini, buste della spesa e altri oggetti pesanti, così come una cattiva postura della schiena e i sempre pericolosi colpi d'aria, possono contribuire allo sviluppo di dolori articolari. L'articolazione della spalla è costituita soltanto da due ossa, la scapola e la testa dell'omero, mantenute vicine l'una all'altra e correttamente posizionate grazie alla presenza di tessuti molli di connessione e rivestimento, quali la capsula articolare, i tendini e i legamenti. L'artrosi della spalla è un processo degenerativo della cartilagine e delle superfici articolari della testa dell'omero e della scapola. L'assottigliamento e il deterioramento della cartilagine altera i rapporti e lo scorrimento tra le superfici ossee durante il movimento, con formazione di irregolarità e osteofiti (piccoli speroni ossei, simili a una spina di rosa o a un artiglio) che contribuiscono a danneggiare ulteriormente le strutture articolari, indurre infiammazione, dolore e gonfiore, limitando le possibilità di utilizzare la spalla e il braccio. Tra i rimedi naturopatici, troviamo l'applicazione di caldo o freddo. Dobbiamo applicare un impacco freddo, meglio se del ghiaccio, qualora si abbia a che fare con un trauma o con un’infiammazione, mentre è più opportuna l'applicazione di un panno caldo o di una borsa dell'acqua calda in caso di reumatismi, umidità o artrosi. Esistono dei cuscini contenenti noccioli di ciliegia che si possono scaldare al microonde ed applicare sull'area interessata; mantengono il calore a lungo e danno sollievo al dolore oppure fare impacchi con il sale caldo. Un altro rimedio naturopatico è l’argilla verde ventilata, da applicare con un impacco caldo direttamente sulla parte dolorante della spalla. Questa soluzione è ideale per i dolori che non siano dovuti da infiammazione e non va applicata su ferite: l'argilla è perfetta per lenire i sintomi da stiramento. Ottimo è anche l’artiglio del diavolo sia come unguento o pomata, oppure sotto forma di compresse da assumere per via orale.

Claudio Dianese Naturopata

claudio.dianese@gmail.com 


 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni