NATUROPATIA IN BREVE 121

Autunno, pensiero positivo. (Prima parte)

Dopo un'estate molto calda da qualche giorno a questa parte, abbiamo dato ufficialmente il benvenuto all'autunno. Passato l’affanno del rientro abbiamo ripreso le attività quotidiane che ci accompagneranno per i prossimi mesi: casa, lavoro, scuola, asilo per i più piccoli. Certo, l'estate porta allegria e spensieratezza. Pensare all'autunno un po’ meno con tutte le sue conseguenze che ci possono attendere e sperando meno contagi Covid possibili. Ma, come sempre, tutto dipende anche da noi, dal nostro atteggiamento mentale, dalla percezione che ciascuno di noi crea nella propria testa, in relazione a circostanze, situazioni, eventi. Mentre torniamo dal lavoro, mentre andiamo al supermercato o a prendere i bambini a scuola, cerchiamo di fermarci un attimo. Regaliamoci un momento per guardare il colore degli alberi, per respirare l'aria più frizzante. Sono i segnali che accompagnano il cambio di stagione, un'ottima occasione per fare nuovi progetti, per chiederci che cosa desideriamo davvero e agire di conseguenza per realizzare la nostra ambizione.
Claudio Dianese Naturopata

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni