NATUROPATIA IN BREVE 122

Autunno, pensiero positivo. (Seconda parte)

Anziché lamentarci di ciò che non vogliamo, diamo più ascolto al nostro cuore, decidiamo chi vogliamo essere, cosa ottenere, dove andare e con chi, e cominciamo a fare delle scelte. Forse avete deciso di prendervi più cura di voi, anche per perdere un po di peso, per frequentare le riunioni (in tutta sicurezza con le distanze disposte dalla legge) e di riprendere a fare attività fisica per sentirvi più in forma. Se cominciare a mettere in atto questo cambiamento vi procura un po’ di inquietudine, se pensando al vostro dimagrimento, alcuni aspetti del vostro percorso vi sembrano difficili e impegnativi, rassicuratevi! Non siete i soli a pensarla così: è umano. Ma c’è un modo per rendere accessibile quello che ci sembra impraticabile: è sufficiente formulare in modo diverso i nostri pensieri. Come? Pensando positivo! I nostri pensieri diventano le nostre parole. Le nostre parole diventano le nostre azioni e le nostre azioni diventano le nostre abitudini. Mente e corpo sono un unico organismo. Esiste un collegamento costante tra mente e corpo, una comunicazione continua che non si interrompe mai.
Claudio Dianese Naturopata
claudio.dianese@gmail.com

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni