NATUROPATIA IN BREVE 123

Autunno, pensiero positivo. (Terza parte)

Questo dialogo ininterrotto tra mente e corpo è affidato ai neuropeptidi, messaggeri chimici che viaggiano in tutto il corpo ogni volta che pensiamo o che pronunciamo una parola. Quando i pensieri sono rabbiosi, giudicanti, critici, ma anche paure legate al Covid 19, le sostanze chimiche prodotte deprimono il nostro sistema immunitario facendo ammalare la persona. Quando i pensieri sono amorevoli e positivi, i messaggeri producono sostanze chimiche diverse che rafforzano le nostre difese. Pare che un pensiero negativo della durata di appena sessanta secondi lasci il nostro sistema immunitario in uno stato critico e debilitante per circa sei ore. Perciò sta a noi, in ogni istante, scegliere pensieri sani o malsani. Scegliamo dunque con cura quali pensieri ospitare nella nostra mente. Proprio come scegliamo con cura il nutrimento per il nostro corpo, prestiamo attenzione anche alle parole che utilizziamo per il nostro dialogo interiore e per le interazioni con gli altri. E tutto ci sembrerà più facile, più piacevole, più positivo con le Tecniche di Pensiero Positivo Metodo Dianese.
Claudio Dianese Naturopata
claudio.dianese@gmail.com

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni