PRIMO E SECONDO LIBRO DELLA GIUNGLA - Rudyard Kipling

La letteratura universale
a cura di Antonella Di Vincenzo

INCIPIT
Erano le sette di sera di una caldissima giornata nelle colline di Seeonee, quando Papà Lupo si destò dal suo riposo diurno, si grattò, sbadigliò, e stirò le zampe una dopo l’altra per liberare le estremità dal torpore del sonno. Mamma Lupa stava distesa col grosso muso grigio tra i suoi quattro cuccioli che si rotolavano guaiendo, e la luna splendeva nella bocca della tana dove tutti abitavano.

FINIS
— Hai udito? – disse Baloo. – Non c’è altro. Va, ora; ma prima vieni da me. O Piccolo Ranocchio giudizioso, vieni da me! — È doloroso mutare la pelle, – disse Kaa, mentre Mowgli singhiozzava e singhiozzava con la testa sulla spalla dell’orso cieco e le braccia intorno al suo collo, mentre Baloo cercava debolmente di leccargli i piedi. — Le stelle impallidiscono – disse Fratello Bigio fiutando il vento dell’alba. – Dove ci rifugeremo oggi? Poichè d’ora innanzi seguiremo nuove tracce. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . E questa è l’ultima delle storie di Mowgli. 

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni