SAN CARLO GIUSEPPE EUGENIO DE MAZENOD VESCOVO

Il Santo di venerdì 21 maggio

Carlo Eugenio nacque nel 1782 e morì nel 1861. È stato un religioso Francese di origini nobili. Quando scoppiò la Rivoluzione Francese, con i suoi genitori, fu costretto a rifugiarsi in Italia (Torino e Venezia). Questa fuga, però, determinò il totale impoverimento della famiglia. A istruirlo, mancando le risorse economiche necessarie, fu il Parroco della chiesa della zona di Torino in cui si trovavano. Grazie ai duchi di Cannizaro (palermo) la famiglia riacquistò il titolo nobiliare e ritornò in Francia. Nonostante i genitori fossero contrari, Carlo Eugenio, nel 1802, entrò nel Seminario di San Sulpizio di Parigi. Seguendo la propria vocazione, nel 1811, fu ordinato Sacerdote. Fondò, nel 1816, la Congregazione dei Missionari Oblati di Maria Immacolata. Scopo di tale congregazione era quello di evangelizzare le classi meno agiate. Fu, nel 1832, consacrato Vescovo di Marsiglia. Un Sacerdote, durante il suo Episcopato, nel 1852, per dare assistenza ai giovani operai, fondò la Congregazione del Sacro Cuore di Gesù. Napoleone III, nel 1856, lo nominò Senatore. Papa Paolo VI, nel 1975, lo Beatificò e Papa Paolo Giovanni II, nel 1995, lo Proclamò Santo.

 

a cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni