SAN GIOVANNI BOSCO

Il Santo di Domenica 31 gennaio

Giovanni nacque nel 1815 e morì nel 1888. Di famiglia modesta rimase orfano del padre quando aveva solo due anni. Le condizioni economiche già precarie, con la morte del padre peggiorarono. La mamma, per garantire il sostentamento ai figli e all'invalida suocera,  dovette affrontare una miriade di problemi  e subire incresciose umiliazioni. Giovanni a nove anni fece un sogno che, definì "Premonitore", che lo accompagnò per tutta la vita. In tale sogno Gesù e Maria gli chiesero di occuparsi dei bambini disagiati e orfani. Da quel momento Giovanni decise di diventare un Sacerdote. Superando mille difficoltà, chiedendo supporto a tutti coloro che avessero potuto aiutarlo a raggiungere il suo obbiettivo, nel 1841 fu nominato Sacerdote. Subito dopo la nomina gli proposero di fare l'istitutore privato e il Cappellano. Giovanni però, volendo essere a diretto contatto con i bambini, non accettò. Nel 1846, a Valdocco, presso la Chiesa di San Francesco, aprì il primo oratorio. Nell'oratorio accoglieva i giovani disagiati, orfani ed ex carcerati. Nel 1859, Giovanni, fondò le Congregazioni delle Figlie di Maria Ausiliatrice e dei Salesiani. La costituzione, di tali congregazioni, fu approvata, da Papa Pio IX, nel 1874 e nel 1829, lo Beatificò. Nel 1934, lo Canonizzò. San Giovanni Bosco è il Patrono degli Editori, degli Studenti, degli Educatori, dei Giovani e degli Scolari.

 

a cura di Flavio Fera

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni