SAN SOSTENE DI CALCEDONIA MARTIRE

Il Santo di venerdì 10 settembre

Sostene nacque nel III secolo e morì nel IV secolo a Calcedonia (l'attuale Instabul, Capitale della Turchia). Partecipò, assoldato come militare nell'esercito romano, a numerose battaglie che videro i romani vittoriosi. Si Convertì al Cristianesimo quando gli fu, inutilmente, chiesto di uccidere colei che sarebbe diventata Santa Eufemia di Calcedonia. Il governatore Prisco, dopo aver cercato, senza riuscirci, di fargli rinnegare la Fede in Cristo, lo fece trucidare. San Sostene di Calcedonia è venerato dalla Chiesa Cattolica e dalle Chiese Ortodosse. È il Patrono di San Sostene (Catanzaro) e il Compatrono di Mili San Pietro (Messina). Le sue Reliquie si trovano a Piacenza, nella Basilica di Sant'Eufemia e, a Irsina, nella Chiesa della città.

 

a cura di Flavio Fera

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

L'angelo degli abbandoni

di Giorgio Casalone
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni