LA CASA DELLA MONTAGNA AD AMATRICE

Le iniziative previste

Domenica 22 settembre ad Amatrice, laddove sorgeva la scuola media Capranica distrutta dal terremoto si festeggia la fine dei lavori di costruzione della Casa della Montagna, opera realizzata con il contributo del CAI, Club alpino italiano e di Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze).
L'evento si inserisce nell'ambito della rievocazione storica chiamata le vie della transumanza. L'edificio è stato realizzato con criteri antisismici e tecniche di bio-architettura grazie all'uso del legno. Ci saranno una sala per le conferenze, una biblioteca, una parete di arrampicata all’esterno, una zona cucina al piano terra e camerate per dormire al piano superiore. Sarà la sede del Soccorso Alpino e Speleologico del CAI e la sede della Sezione amatriciana sempre del CAI.
A proposito di questo momento di festa per Amatrice, Vincenzo Torti presidente generale del CAI si è così espresso: "Questa nostra Casa costituisce il ritrovato punto di incontro per chi ha rischiato di restare disancorato dalle proprie radici e di non poter più associare una lontananza a un luogo amato, con il timore di non potervi più tornare. Ma rappresenta, altresì, il simbolo di una ricostruzione avviata grazie all’entusiasmo e alla generosità dei Soci di Cai e Anpas e che auspichiamo possa ora procedere senza indugio, per restituire futuro a chi deve continuare o ritornare a vivere in questi territori di straordinaria bellezza. Non solo: la Casa sarà anche un Punto di accoglienza lungo il nostro Sentiero Italia CAI, il cui itinerario, non a caso, transita dai borghi di Amatrice e di Accumuli, quale segno di ulteriore attenzione".

L'inaugurazione formale è prevista per il 27 ottobre.

Antonella Di Vincenzo

Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni