LA REGINA CONTRO IL VIRUS

Il discorso di Elisabetta II alla nazione, il 05 aprile 2020

Il tg3 del 04 marzo, con il servizio dalla Gran Bretagna, ha parlato delle tante, troppe persone che continuano ad affollare i parchi, soprattutto a Londra, e le spiagge del paese.

Questo mentre il numero dei contagi aumenta. Il premier Johnson e il suo consigliere per la sanità, (quello dell' immunità di gregge, ndr) hanno contratto il virus. La situazione negli ospedali si fa sempre più drammatica.

La situazione del paese appare confusa.

Tanto da aver indotto la regina Elisabetta a scrivere un discorso alla nazione che sarà trasmesso via televisione e via radio alle 20:00 ora inglese (da noi saranno le 21:00, ndr)

Questa sarà la quarta volta che la regina prende questa decisione, nei suoi 68 anni di regno.

I discorsi precedenti sono stati:

- in occasione della Guerra del Golfo nel 1991;

- in occasione della morte di sua madre, anche lei di nome Elisabetta nel 2002;

- in occasione della morte di Lady Diana nel 1997.

Ricordiamo che, durante la Seconda Guerra Mondiale, quando al re Giorgio VI fu proposto di lasciare l'Inghilterra per la sua sicurezza, oppose uno strenuo rifiuto. La famiglia reale e il re fecero di tutto per far sentire al popolo inglese la loro presenza e vicinanza, soprattutto nei mesi in cui Londra fu al centro dei pesanti bombardamenti tedeschi.

Già nel 1940 Elizabetta, che aveva 14 anni, parlò alla radio durante il programma Children's Hour della BBC. Il messaggio invitava alla resistenza e alla fiducia nelle forze armate che stavano difendendo il paese.  

Nel febbraio 1945 Elisabetta convinse il re, suo padre, a farla rientrare a Londra.

Si unì al Servizio Ausiliare Territoriale. Fece l'addestramento come autista e meccanico e, cinque mesi dopo, fu promossa comandante onorario junior.

adv



Come si dice SCUOLA?

di Renata Freccero

STIRPE DI DONNE

di Albertina Fancetti
EDB Edizioni

EUCRAZIA - Il buon Governo

di Pietro Giuliano Pozzati
EDB Edizioni